Turismo nel cuore di Nizza

Uscire a Nizza

Dall’Hotel West End, la nostra Portineria sarà felice di farvi scoprire la Costa Azzurra e di guidarvi nelle vostre scelte: spettacoli, trasporti, estetica, baby-sitter, shopping, escursioni, musei…

Il nostro programma vipropone gli eventi di Nizza più importanti :

  • Festival del Cinema Télérama, a gennaio
  • Il Carnevale di Nizza, da febbraio a marzo
  • La Fiera di Nizza, nel mese di marzo
  • La festa del Castello, a giugno
  • Il Nice Jazz Festival, a luglio
  • Crazy week !!!, a luglio
  • Il “Septembre de la Photo”
  • La Settimana del cinema fantastico di Nizza, da ottobre a novembre
  • Il Marché de Noël e la sua grande ruota, a dicembre

Non esitate a contattarci per tutte le vostre domande o prenotazioni :concierge@westendnice.com
o al numero +33 4 92 14 44 00.

Passeggiare a Nizza

Nizza

Dall’alto dei suoi 93 metri, la collina del castello domina i tetti color ocra della Vecchia Nizza che offre un panorama eccezionale sulla Baie des Anges e sul Porto. Il Castello di Nizza è il posto in cui è nata la città di Nizza: potrete scoprire le vestigie della vecchia cattedrale che risale al XI secolo, i mosaici dei pavimenti e una cascata grandiosa. 
L’accesso si effettua dalle scale (circa 500 scalini!) o dall’ascensore a piedi dalla Torree Bellanda.

Il consiglio della nostra Portineria : passeggiate sulla sommità della collina al tramonto: la tavolozza di colori sulla città e sulle montagne è maestosa. Per le famiglie, c’è un parco per bambini nel cuore della collina.

***

La Coulée Verte è un polmone verde in pieno centro: un parco di 12 ettari che si estendono dal Teatro Nazionale di Nizza (il TNN) alla Promenade des Anglais. Il luogo sarà ideale per una piacevole passeggiata durante le calde giornate estive tra gli alberi e i punti di approvvigionamento d'acqua o semplicemente per una boccata di natura.

Il consiglio della nostra Portineria : prevedete un’oretta per fare il giro.

***

Il Porto Lympia è il secondo porto francese di crociera con oltre 467.000 passeggeri e ospita quasi ogni giorno navi che fanno il giro del Mediterraneo. Località turistica imprescindibile e primo aspetto della città per i passeggeri in crociera, gli immobili intorno al porto sono stati ristrutturati di recente.

Il consiglio della nostra Portineria : ogni anno, a metà settembre, non perdete Lou Festin du Pouort (la festa del porto) festa popolare che raggruppa concerti, animazioni ambulanti per i più piccoli come per i grandi e soprattutto il Village des Chefs. 
Riscoprite le tradizioni e attraversate il porto di Nizza gratuitamente con il pointu (imbarcazione tipica di Nizza) “Lou Passagin”.

***

La Vieux-Nice è come indica il suo nome, la parte più antica della città.
Cuore di Nizza dalle piccole strade con negozi tipici, ristorante di ogni specialità e bar a profusione, da vivere digiorno così come di notte.

L’arteria principale è il Cours Saléya dove si svolge il mercato dell’antiquariato il lunedì e e il mercato dei fiori (e dei prodotti tipici) tutti gli altri giorni della settimana; la sera, il posto si trasforma per lasciare spazio ai ristoranti e alle loro terrazze.

Il consiglio della nostra Portineria :ritrovate tutti i lunedì su Cours Saleya il mercato dell’antiquariato.
Fermatevi alla gelateria “Fenocchio”: troverete più di 120 gusti di ogni tipo, dolci e salati, tutti artigianali.

Nizza & o suoi musei

Musei a Nizza

La Cathédrale Saint-Nicolas, inaugurata nel 1912, è uno degli edifici ortodossi russi più importanti al di fuori della Russia, che possiede oltre 300 icone preziose, affreschi, legni scolpiti e soprattutto un’iconostasi in metallo a sbalzo e cisellato, opera del pittore Léonide Pianovsky.
La cattedrale è classificata come monumento storico dal 1987.

Il consiglio della nostra Portineria :non dimenticate di visitare la Cappella dello tsarévitch Nicolas Alexandrovitch che risale al 1868.

***

La Palais Masséna è una villa maestosa che risale al XIX secolo, completamente ristrutturata nel 2008. Offre ai visitatori un approccio cronologico e tematico della storia di Nizza dal 1792 al 1939, nonché una ricca biblioteca sulla storia della Contea di Nizza, della Provenza, della Savoia e del Nord Italia.

Il consiglio della nostra Portineria : visitare i giardini intorno al museo e ritornarvi di notte, l’architettura di questa magnifica costruzione è valorizzata in maniera eccellente.

***

Il MAMAC(museo di arte moderna e contemporanea) è aperto dal 21 giugno 1990. Tramite la Promenade des arts si collega al Teatro Nazionale di Nizza, chimato anche TNN.

Il consiglio della nostra Portineria : salire sul tetto, la vista è mozzafiato.

***

Vecchia villa la cui costruzione è iniziata nel 1878, la città di Nizza la acquisì nel 1925 per trasformarla in Museo delle Belle Arti, chiamato anche Palazzo delle Arti  Jules Cheret. È qui rappresentata la pittura francese del XIX e del XX secolo, con opere di Boudin, Monet, Guillaumin o ancora Raoul Dufy.

Il consiglio della nostra Portineria : prevedere gli spostamenti perché il museo si trova fuori dal centro.

Le isole di Lérins

vue aerienne

Le isole di Lerino sono die isole al largo di Cannes: l’Isola di Santa Margherita e l’Isola di Sant’Onorato.

L’Isola di Santa Margherita è la più grande. I primi segni di vita su quest’isola risalgono al VI secolo a.C. Il forte Santa Margherita fu costruito nel 1624 per proteggere l’isola dagli attacchi, poi fu trasformato in prigione. Ospitò in particolare l’uomo dalla maschera di ferro, che secondo la leggenda era il fratello di Luigi XIV. Oggi, il forte è diventato un museo del mare che presenta collezioni di archeologia sottomarina. L’Isola ospita anche qualche abitazione.

L’Isola di Sant’Onorato è più selvaggia. I soli occupanti dell’isola sono i monaci che si sono stabiliti qui dall’anno 410. Questi ultimi posseggono l’intera isola e vi producono vino, liquore e miele. Il loro vino è rinomato anche altrove: lo si beve fino all’Eliseo e in numerosi ristoranti stellati.

Il consiglio del Custode :
Non dimenticate di visitare il vecchio monastero fortificato alla punta dell’Isola di Sant’Onorato. In cima, avrete una vista magnifica sulle 2 isole.

Come raggiungere le isole di Lerino :
Dal porto di Cannes, partono molti traghetti durante tutto l’anno.

Saint-Paul-de-Vence

village

È tra il X e il XII secolo che i primi abitanti si insediano sulla collina di Saint-Paul-de-Vence. Nel 1538, Francesco I arriva a Saint-Paul e fa costruire delle mura che proteggono ancora oggi la città. Il villaggio è tipicamente provenzale con le case in pietre da taglio e i tetti di tegole e tutto pedonale grazie alle sue strade strette. In cima si trova la chiesa parrocchiale Saint-Paul. L’agglomerazione è orientata verso gli artisti: sin dal 1920 Dufy, Soutine o ancora Signac vi si installano e soggiornano alla Colombe d’Or. Nel 1964 si apre la Fondazione Maeght in cui espongono Matisse, Braque e Léger. Chagall ha vissuto a Saint-Paul-de-Vence per 19 anni prima di morire nel 1985.
Ancora oggi, Saint-Paul-de-Vence è piena di gallerie d’arte e artisti.

Il consiglio del Custode :
Percorrete qualche chilometro in più per andare a visitare la cappella Matisse a Vence.

Come raggiungere Vence :
In auto: a 18 km, calcolate circa 30 minuti
In autobus: numero 400

Monaco

monaco

Si trovano le prime tracce di vita a Monaco intorno ai 300.000 anni a.C. Numerose popolazioni vi hanno abitato come i Romani, i Greci o i Fenici, offrendo loro lo scoglio di Monaco un’ottima protezione. Ma fu la famiglia Grimaldi a fare la storia moderna del principato: vi regna dal XIII secolo.
Monaco è una città che basa il proprio turismo sul lusso. Troviamo in effetti un gran numero di palazzi, negozi di alta gamma e concessionari delle più belle marche di auto al mondo.
Il principato è noto per il suo gran premio di Formula 1 che si svolge ogni anno a maggio. Numerose celebrità del mondo dello sport vi hanno eletto domicilio (Novak Djokovic n°1 al mondo del tennis o ancora il pilota di Formula 1 Jenson Button).
Sono stati girati a Montecarlo numerosi film per via del suo famoso Casinò!

Il consiglio del Custode :
Tutte le estati si svolge il festival piromelodico, una gara internazionale di fuochi d’artificio.
Sorseggiate un bicchiere al Café de Paris sulla piazza del Casinò e lasciatevi trasportare dal profumo del lusso e delle belle meccaniche.

Come raggiungere Monaco :
In auto: a circa 25 km, calcolate 45 minuti
In autobus: partendo da Nizza, autobus n° 100
In treno: scendere alla stazione di Monaco

Les Villages Perchés

village perché

Numerosi villaggi sovrastano la costa dalle montagne. Sono stati costruiti dai coltivatori al fine di proteggersi dalle invasioni e dai banditi dell’epoca. La maggior parte dei borghi è circondata da mura, all’interno delle quali si trovano la chiesa, per alcuni un castello e delle case costruite con le pietre del paese e con dei tetti ricoperti di tegole. Le stradine di questi paesini sono così strette che i veicoli non riescono a passare: la maggior parte dunque sono solo pedonali, il che conferisce a questi villaggi un fascino senza eguali!

Il consiglio del Custode :
Uno dei più bei paesi in cima è Gourdon: con il bel tempo, offre una vista panoramica di Nizza fino al dipartimento vicino, il Var.

Come raggiungere i paesini in cima :
Bisogna recarsi in auto perché ci sono pochissimi trasporti pubblici, addirittura nessun trasporto

Antibes

antibes

Antibes fu creata nel V secolo a.C.; vi si ritrovano d’altronde molte tracce dell’epoca romana come acquedotti o cisterne. La città fu fortificata con Enrico IV, poi Vauban vi migliora il forte Carré già costruito.
Ad Antibes c’è il più grande porto turistico d’Europa con il Quai des Milliardaires dove ormeggiano Yacht di grandi dimensioni. 
La città ospita numerosi musei come il museo Picasso, il museo di archeologia, il museo navale o ancora il forte Carré e il faro della Garoupe, aperti al pubblico.
Scoprite anche il Cap d’Antibes, una grande sporgenza nel mare dove si trovano splendide ville come la Villa Eilenroc e il suo giardino botanico nonché il famoso hotel Eden Roc.

Il consiglio del nostro Custode :
Sulla spiaggia della Garoupe inizia il sentiero del Cap d’Antibes, ideale per una passeggiata in riva al mare. La vista sulla Baia degli Angeli e le sue montagne è mozzafiato!

Come raggiungere Antibes :
In auto: a circa 30 minuti da Nizza, seguire il lungomare
In treno: scendere alla stazione di Antibes
In autobus: numero 200

Eze

eze

Eze è un villaggio medievale arroccato sul fianco della montagna sopra Monaco. Questo borgo è bellissimo grazie alle sue stradine strettissime per la loro età. In effetti, i segni dell’occupazione le più datate risalgono al II secolo a.C.: une volta era una città agricola protetta da muri alti. Il pianoterra delle abitazioni ospitava dei torchi destinati alla produzione di vino e olio di oliva. Il villaggio si organizza intorno a una lunga strada che lo attraversa da parte a parte.

Eze è ora un villaggio turistico dove gli alberghi di lusso si sono insediato tra gli artisti e i commercianti. Ha una reputazione tale che alcune celebrità vi hanno eletto domicilio, come Bono degli U2!
Non perdetevi la profumeria Fragonard dove potrete creare il vostro profumo!

Il consiglio del nostro Custode :
Visitate il giardino esotico in cima al paese: è da qui che approfitterete al massimo della vista magica.
Prendetevi il tempo di sorseggiare una coppa di champagne sulla terrazza della Chèvre d’Or al tramonto.

Come raggiungere Eze :
In auto: circa 30 minuti, seguire la strada N7
In autobus: numero 82 e 112